La villa della Farnesiana si trova nel comune di Allumiere e prende il nome dal relativo borgo ottocentesco che la contiene. fu indagata per la prima volta dalla SAEM nel 1985 e gli ultimi scavi risalgono al 2009. La villa copre un'area di dirca 25x12m, ma si evince alla sua epoca di massimo splendore copriva tutto il pianoro sovrastante. Durante gli scavi sono stati trovati materiali di ceramica arcaica che fanno supporre una precedente costruzione di epoca etrusca, tale ipotesi è avvalorata dalla vicina tagliata di tufo che presenta tre tombe incavate di cui due a cassa, databili verso il IV sec. A.C. Dalla stessa tagliata è verosimile pensare che fu estratto il tufo per fare le murature basamentali della casa,che presentava nella sua fase iniziale una muratura a mattoni crudi, ora scomparsa, presente in forma di materiale disperso sul terreno circostante. Questo fa datare la costruzione della villa in età repubblicana (III-II sec. A.C). L'abitazione fu poi abbandonata intorno al I sec. D.C: per avere una seconda fase abitativa tra il IV-V sec. D.C. Al centro della villa è presente un pozzetto circolare di 1.7m di diametro scavato nel 2008 e che presenta ceramica della seconda fase. Una vasca in cementizio di raccolta per l'olio con relativa ara di spremitura e i frammienti di macine per il frumento ci fanno capire che si trattava di una villa rustica e non residenziale. Dalla stratigrafia emerge che in entrambi le fasi abitative era presente l'allevamento di animali (suini e ovini) e nella seconda fase abitativa della villa era presente anche il consumo di molluschi marini. Ritrovamenti interessanti sono le ceramiche africane collegate a quelle della villa romana di Casale Aretta sempre in Allumiere (V sec. D.C.) e un piatto in ceramica grigia di produzione gallica paleocristiana. Infine nel 2008 un piccolo rettangolo di muartura si è scoperto essere una tomba della seconda fase abitativa, lo scheletro completo è di una persona sui 40 anni alto meno di 1.7m (probabilmente donna). Parte del materiale è conservato presso il museo comunale di Allumiere.


Rollover Button Generator by Free-Buttons.org v2.0