Nel 1941 a Tarquinia viene creato l'8° battaglione paracadutisti da utilizzare come unità di fanteria. Il battaglione era composto di tre compagnie fucilieri, 21°,22° e 23°.Nel 1942 finito il ciclo di addestramento per l'aviolancio, l’unità viene trasferita a Civitavecchia dove prende il nome di Guastatori della Fanteria. Il battaglione raggiunge l'Africa Settentrionale nel luglio del 1942 nel settore di El Alamein dove è unito al VII battaglione del 186° reggimento per un totale di 5912 uomini. Nello storico scontro di El Alamein, il battaglione dimostra un’ assidua resistenza e determinazione, tanto da essere decimato.In Libia nel 1942 i sopravvissuti andarono a formare il 285° Battaglione "Folgore", comandato dal capitano Lombardini.
A Civitavecchia in zona Campo dell’Oro seguendo la via Guastatori del Genio si arriva su una piana ai piedi di Poggio Paradiso, qui è possibile vedere i circa 40 bunker dove si addestrò il battaglione, sono tutti identici composti da una parte coperta a cupola e un muro adiacente, la loro altezza è di 2.70 m e un area  di circa 4x2 m . Soltanto tre bunker sono diversi, il primo è posto al centro del campo e serviva da capisaldo (la sua area è di circa 50mq) gli altri due identici erano sui lati opposti con una forma a cupola ed erano utilizzati come osservatori durante l’esercitazione.In questo luogo l’8 maggio 1938 Mussolini con Hitler assistettero a delle esercitazioni militari. Finite le manovre Hitler con Mussolini incontrarono il re Vittorio Emanuele III presso il castello Odescalchi di S.Marinella e probabilmente il dittatore tedesco vi dormì per la notte.

       



Rollover Button Generator by Free-Buttons.org v2.0